Quasi Amanti

mio ruolo di milf mi sento benissimo, mi carica e mi da una costante carica erotica. Me ne accorgo da come mi guardano gli uomini, le mascherine hanno il merito di risaltare l'espressività degli occhi. Li sento addosso, scivolare vogliosi. Li cerco e li guido su di me. Più di tutti quelli di mio figlio Luca, sempre puntati su di me. Ilary in TV li distoglie per un po', ma ho deciso di riportarli su di me. Stasera voglio giocare, un altro passo verso il mio obiettivo. Mio marito sull'altro divano quasi già ronfa, mi siedo accanto a mio figlio e distendo le gambe sulle sue. Con un piede accarezzo la coscia. Una, due, tre volte, poi mi appoggio col polpaccio sul suo cazzo già duro. Non sa dove guardare, le mani nervose non sanno dove appoggiarsi. Gli occhi corrono da me al padre, eccitati ed impauriti. Vinco la sfida mordendomi il labbro, mentre la sua mano va sul ginocchio. Il tempo passa tra sguardi ammiccanti e Palpatine vagamente audaci. Godo nel vederlo così voglioso di me. Finalmente rimaniamo soli.. "adesso facciamo un bel giochino, stendi le braccia sulla spalliera del divano e rimani così. Se ti muovi senza permesso finisce tutto, torno subito" porto con me un grosso dildo nero, bello largo. Siedo a cavalcioni su di lui, lentamente sfioro le sue labbra con la lingua, poi prendo la sua testa e la porto tra le tette. Sento la sua lingua cercarle avidamente. "stop!" prendo il cazzo di gomma e ne sfioro la cappella con le dita, poi inizio a succhiarlo piano piano. I miei fianchi si muovono ed i nostri sessi rimangono incollati, sebbene sotto gli slip. Gioco con la saliva facendone colare sul mio giocattolino, riprendo a succhiare aumentando il ritmo. Mi muovo più velocemente, ad ogni movimento aumenta il nostro piacere e non posso più resistere, incolliamo le nostre lingue mentre salto sul suo cazzo come un'ossessa. L'orgasmo mi travolge, a stento trattengo i gemiti. Avvicino la bocca al suo orecchio così da sentirmi ansimante nel momento del massimo piacere. Lo sento arrivare,entro nelle sue mutande, lo afferro e lo faccio venire in pochi secondi.

Anche il suo orgasmo è travolgente ed anche copioso. La mano è pieno del suo sperma.."lo hai mai assaggiato?" non mi interessa la risposta, ne lecco un po' dalla mano e con la sua sborra sulla lingua ci diamo un lungo bacio appassionato...

Nel letto I pensieri sono un turbine, la voglia di averlo dentro non può essere più repressa..

Comments:

No comments!

Please sign up or log in to post a comment!